Coronavirus, la Fip aggiorna guida per i farmacisti europei

L’International pharmaceutical federation (Fip) ha aggiornato la guida globale per i farmacisti in materia di coronavirus. «Il documento – sottolinea la sigla – sostituisce la prima guida di coronavirus della FIP pubblicata il mese scorso». Il documento di orientamento aggiornato tiene conto delle nuove prove e raccomandazioni disponibili. Più nello specifico, relative a modalità di trasmissione e periodo di incubazione, operazioni e strutture della farmacia: garantire sicurezza e continuità del servizio, misure preventive, incluso l’uso di maschere, interventi in farmacia e consulenza al paziente, linee guida per il trattamento e medicinali che potrebbero dover essere immagazzinati, progressi nello sviluppo di medicinali e vaccini, test di laboratorio per Covid-19 in casi umani sospetti, prodotti e procedure di pulizia e disinfezione, ed infine consigli di viaggio.

In aggiunta a ciò, la guida affronta anche opinioni sulla sicurezza dell’uso di ibuprofene, Ace-inibitori, bloccanti del recettore dell’angiotensina e corticosteroidi durante la pandemia di coronavirus / Covid-19, che suggeriscono un aumento del rischio di infezione o aumento della gravità della malattia. «La situazione – spiega Jane Dawson, presidente della Task Force di emergenza della FIP – si è sviluppata rapidamente ed è stato necessario un aggiornamento urgente poiché, in tutto il mondo, stiamo imparando di più su questo nuovo virus».

© Riproduzione riservata