Spesa farmaceutica 2018, Federfarma: «Calo del -4,1%»

Come anticipato https://www.farmaca.it/spesa-farmaceutica-a-gennaio-novembre-2018-flessione-del-40/ dall’ultimo report “Monitoraggio della spesa farmaceutica nazionale e regionale” relativo al periodo gennaio-novembre 2018, pubblicato a cura dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) con l’obiettivo di aggregare i dati relativi alla spesa farmaceutica provenienti da più fonti, il 2018 si conferma come un anno di ulteriore calo dei volumi in carico alle farmacie territoriali. A fornire un quadro chiaro di tutto l’anno appena trascorso è l’opuscolo “La spesa farmaceutica nel 2018”, edito a cura di Federfarma, elaborato su dati Iqvia, contenente l’analisi dell’andamento della spesa farmaceutica convenzionata a livello nazionale e regionale.
«La spesa farmaceutica netta Ssn – si legge nel rapporto – ha fatto registrare anche nel 2018 un calo, pari a -4,1% rispetto al 2017. Prosegue quindi il trend di riduzione della spesa per farmaci erogati dalle farmacie nel normale regime convenzionale.
Nel 2018, tale calo è stato determinato da una diminuzione del -0,7% del numero delle ricette SSN e da una più consistente riduzione del valore medio della ricetta (netto -3,4%; lordo -2,7),conseguente alla diminuzione del prezzo medio dei farmaci prescritti in regime convenzionale (-2,7%)». Le regioni più colpite dalla flessione dei volumi sono le Marche (-9,3%), la Puglia (-7,3%) e la Calabria (-6,4%). Mentre, coloro  con la minore flessione dei fatturati sono la Basilicata (-2,6%), l’Umbria (-2,4%) e la Lombardia (-0,6%). Unica in leggero aumento, la Valle d’Aosta, che presenta un +1,3% sui volumi erogati.
Parallelamente a ciò, Federfarma ha reso noto che «a tale calo di spesa e di consumi nell’ambito della spesa convenzionata corrisponde, anche nel 2018 un rilevante incremento della spesa (+13,7%) e del numero di confezioni (+13,2%) di farmaci erogati in Distribuzione per conto (Dpc). Questo aumento sensibile si colloca all’interno di un incremento della spesa complessiva per farmaci acquistati direttamente dalle strutture pubbliche che nel 2018 è stato pari al +4%». Un breve cenno, infine, riguarda il numero di recette erogate nel corso del 2018, pari a «oltre 576 milioni», ovvero «in media a 9,51 ricette per ciascun cittadino». In aggiunta a tali dati, «le confezioni di medicinali erogate a carico del Ssn sono state oltre 1.106 milioni (-0,7% rispetto al 2017). Ogni cittadino italiano ha ritirato in farmacia in media 18,3 confezioni di medicinali a carico del SSN, di prezzo medio pari a 9,14 euro (- 2,7% rispetto al 2017)».

© Riproduzione riservata